«Città spugna» per la gestione delle acque adattata al clima negli insediamenti urbani.

Il cambiamento climatico porterà a periodi caratterizzati da caldo intenso e piogge sempre più intense e più frequenti, come previsto da tutti i modelli climatici. È quindi giunto il momento che i comuni e le città provvedano ad adeguare e a rimodernare la loro gestione delle acque e le loro infrastrutture. Ma in che modo? Con la sua iniziativa strategica «Città spugna», l’Associazione svizzera dei professionisti della protezione delle acque (VSA), si prefigge di creare aiuti e standard concreti e di sostenere i comuni e le città nella progettazione adattata al clima per il futuro.

Secondo Wikipedia, la città spugna o (in inglese) Sponge City è un concetto di pianificazione urbana per assorbire e immagazzinare localmente l’acqua piovana nelle città invece di incanalarla e drenarla. Questo ha lo scopo di prevenire le inondazioni durante i forti eventi di pioggia, migliorare il clima urbano e promuovere la salute degli alberi urbani.

La città spugna raccontata da Bloomberg TV

Obiettivo

Il nostro obiettivo è che la «buona pratica» della gestione delle acque adattata al clima (con tetti verdi, zone umide, bacini di ritenzione, stagni e fossati di drenaggio, nonché aree verdi e spazi aperti quasi naturali) diventi lo standard sostenibile in Svizzera. Oltre a essere una risposta ai rischi climatici (forti precipitazioni e siccità/caldo intenso) questo garantisce anche un’alta qualità di vita e la biodiversità attraverso le aree naturali, di ricreazione e di gioco.

Stato del progetto

Sono stati acquisiti importanti partner del progetto e il finanziamento del progetto è stato assicurato per tre anni

Sono stati individuati importanti collaboratori del progetto, che ha avuto inizio il 1° febbraio 2022 e la cui durata prevista è di tre anni. La prima riunione del gruppo di accompagnamento è in programma a metà marzo 2022. È stata inoltre allestita una raccolta di idee per il progetto. Sono bene accette proposte da parte di tutte le parti coinvolte (cantoni, città, comuni, progettisti, proprietari di terreni, esperti in sviluppo e pianificazione del territorio) a favore di eventuali ulteriori progetti che a parer vostro dovrebbero essere elaborati nell’ambito del progetto VSA «Città spugna».

A questo proposito potete rivolgervi direttamente a silvia.oppliger@vsa.ch.

Contatto

Silvia Oppliger, capoprogetto “Città spugna”, è a disposizione per rispondere ad eventuali domande.

Documenti del progetto

Altri documenti

Esempi

Articolo professionale

Seminari online e video esplicativi