Scelta dei materiali

Contesto

Nella mesa a concorso e nell’aggiudicazione di progetti di costruzione per le condotte e i canali delle acque di scarico il prezzo del tubo è spesso considerato un parametro fondamentale. Ma dal momento che la durata di vita richiesta (in genere 80 anni e più) di un sistema di smaltimento delle acque risente di molti altri fattori e condizioni determinanti, il prezzo del tubo da solo non può essere l’elemento decisivo. L’obiettivo deve essere piuttosto quello di realizzare condotte e canali per le acque di scarico con un impiego razionale dei mezzi per tubi e giunzioni, posa, esercizio e smantellamento, in modo tale che, nel periodo di osservazione desiderato, le acque di scarico possano essere evacuate in sicurezza in un sistema di tubazioni ermetico.

Il responsabile con potere decisionale per il materiale dei tubi è il committente o gestore dell’infrastruttura che, in genere in base alla raccomandazione di un progettista, decide quali materiali e quale tipo di costruzione adottare per un progetto di costruzione.

Nel frattempo la Comunità europea ha pubblicato svariate norme relative ai diversi materiali e giunzioni per tubi. Ciò nonostante, le conoscenze sui vari materiali utilizzati per i tubi e sulle relative proprietà, in particolare sulle numerose sollecitazioni esercitate sul tubo, sono molto scarse.

Data la carenza di conoscenza, si utilizzano materiali che, anche tenuto conto dello stato della tecnica, non possono mai soddisfare la durata di vita desiderata.

Obiettivo

Il gruppo di lavoro crea una raccomandazione sulla scelta dei materiali.

Destinatari

  • Progettisti
  • Autorità
  • Committenti
  • Fornitori
  • Appaltatori

Direzione di progetto

  • Capoprogetto: Thomas Rohr, Creabeton Produktion AG

Durata

2019-2022

    Torna alla panoramica