PGS come pianificazione strategica

Per la gestione e il mantenimento del valore di impianti di depurazione delle acque di scarico di lunga durata, che richiedono elevati investimenti di capitali e il più delle volte sono invisibili agli occhi della popolazione, è importante una pianificazione stabile e a lungo termine: la gestione dell’infrastruttura. Questo ambito comprende, oltre all’infrastruttura per lo smaltimento delle acque urbane, anche le altre infrastrutture di rete, come quelle dell’acqua potabile, della corrente elettrica, ecc.

Un importante strumento per l’elaborazione di una strategia infrastrutturale è il manuale Infrastrukturmanagement (2014) di VSA e ASIC, che può essere acquistato presso l’Associazione Svizzera Infrastrutture Comunali.

Con la pianificazione generale dello smaltimento delle acque (PGS) si affronta la pianificazione strategica nel campo dello smaltimento delle acque urbane, si definiscono le misure necessarie e se ne stabilisce l’attuazione nel tempo. Questo strumento costituisce il fulcro della gestione infrastrutturale dello smaltimento delle acque urbane. Il PGS garantisce una protezione delle acque a regola d’arte e un opportuno smaltimento delle acque urbane. L’elaborazione della pianificazione dello smaltimento delle acque avviene in diversi progetti parziali. Il prodotto di questi progetti (piani, rapporti, ecc.) è definito sommariamente «PGS». I PGS comunali di ogni comune vengono integrati da PGS regionali, nei quali vengono stabilite in particolare disposizioni concettuali per la gestione della rete di canali a livello di associazione o bacino imbrifero degli IDA.

I PGS vengono completati da altri compiti della gestione infrastrutturale che presentano una diversa periodicità:

  • Compiti permanenti
    I compiti permanenti sono compiti che assicurano il funzionamento e la manutenzione continua degli impianti esistenti. Tra questi rientrano, ad esempio, l’elaborazione di autorizzazioni per la protezione delle acque, la manutenzione operativa della canalizzazione e l’aggiornamento continuo della base di dati.
  • Compiti periodici
    Questi compiti sono importanti per una gestione efficace dello smaltimento delle acque di scarico urbane, ma non devono essere svolti quotidianamente o con cadenza equivalente. Di questa categoria fanno parte, ad es. l’elaborazione del bilancio/la pianificazione finanziaria annuale, la verifica delle misure (ad es. nell’ambito di un controllo del PGS) o anche l’incasso delle tasse sulle acque di scarico.
  • Compiti occasionali
    In questa categoria rientrano, ad esempio, le rielaborazioni dei progetti parziali PGS in base alle necessità. Hanno le caratteristiche di un progetto e sono più o meno compiti occasionali e a tempo determinato.
La figura mostra schematicamente l’interazione dei diversi compiti del PGS con differente periodicità.

Per l’aggiornamento del primo PGS, dal 2010 la VSA mette a disposizione il Capitolato d’oneri tipo per il piano generale di smaltimento delle acque (PGS). Il Capitolato d’oneri tipo è stato aggiornato nel 2020 in relazione a tutte le referenze. L’armonizzazione con la Guida ai dati PGS e la direttiva «Gestione delle acque di scarico in tempo di pioggia» (2019) insieme all’integrazione di nuovi temi, come ad es. la ge-stione del ruscellamento delle acque superficiali, sono pianificate per il periodo 2021 – 2023.

A completamento del Capitolato d’oneri tipo per il PGS, la VSA offre il corso di formazione per Specialista in PGS.

Gestione dei dati

La gestione professionale dei dati riveste un ruolo centrale nella gestione dell’infrastruttura. Questo vale in particolare per lo smaltimento delle acque di scarico urbane, poiché comprende numerosi compiti, attori e responsabilità. Per fare in modo che i dati siano congrui e sempre disponibili per l’esercizio, il PGS e per altre pianificazioni, devono essere strutturati in modo unitario, raccolti correttamente e aggiornati a intervalli regolari. Qui sono disponibili informazioni utili sulla gestione dei dati.

Affinché i responsabili degli studi di ingegneria, dei comuni e dei consorzi per la depurazione delle acque possano ricevere le necessarie conoscenze tecniche, la VSA offre il corso di formazione per Specialista in dati.